Salerno, rilanciato il servizio di Bike Sharing
salerno12
Fonti Foto
Salerno. E' stato presentato questa mattina, a Palazzo di Città, il piano di rilancio del servizio Bike Sharing di Salerno, un servizio di mobilità alternativa pratico ed ecologico diretto a tutti coloro che vivono in città o la frequentano per lavoro, svago o turismo. Abbonandosi al servizio è possibile prelevare la bicicletta in una delle sei ciclo-stazioni presenti in città e restituirla in qualsiasi altra che abbia una postazione libera. Le stazioni sono tutte automatizzate per cui, per prelevare la bici, è necessario effettuare l'abbonamento al servizio e poi, come in un normale parcheggio, avvicinarsi alla colonnina azzurra della ciclo-stazione con la propria tessera o con il proprio smartphone (con l'App Bicincentro) effettuando la lettura. Il display del totem indicherà quale bici è libera. All'interno di tutte le ciclo-stazioni sono presenti cartelli che spiegano nel dettaglio la procedura di prelievo e consegna delle biciclette. Fino al 9 gennaio 2018, per cento giorni, il sevizio di bike sharing - in occasione del momento centrale delle Luci d'Artista - sarà gratuito. Dal 10 gennaio 2018, inoltre, verrà introdotta l'App Bicincentro che permetterà agli utenti di abbonarsi e di utilizzare il servizio avvalendosi del proprio smartphone. Per il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, "si tratta di un servizio molto utile che va a beneficio di quanti studiano, lavorano, visitano la nostra città. In altre città italiane ed europee è ormai diventata una prassi questa tipologia di mobilità alternativa che fa bene alla salute e all'ambiente. Mi auguro che anche da noi questa buona pratica diventi un'abitudine". "E' necessario - ha aggiunto l'assessore all'Urbanistica e alla Mobilità Mimmo De Maio - incentivare l'utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto negli spostamenti quotidiani. Si tratta di una buona pratica che andrebbe ad agevolare il più generale sistema di mobilità. Più biciclette significano meno automobili e dunque minore inquinamento e traffico. Il ripristino di questo sistema di mobilità, tra l'altro integrato con ulteriori novità rispetto al passato, è un segnale di quanto sia a cuore dell'Amministrazione la diffusione di una nuova cultura della mobilità, una mobilità più consapevole e rispettosa dell'ambiente che ci circonda". "Ritorna a Salerno - ha sottolineato l'assessore all'Ambiente e allo Sport Angelo Caramanno - il servizio di Bike Sharing. Si tratta di un'opportunità per la nostra città che non possiamo perdere. L'Italia è spaccata in due, con le province del Nord dove la biciclette vengono sistematicamente utilizzate per la mobilità urbana e le città del Centro e del Sud dove l'utilizzo delle due ruote è ben più limitato. La nostra amministrazione, in controtendenza rispetto ad altri territori, vuole incentivare la diffusione di questo mezzo di trasporto più sostenibile che, tra le altre cose, fa anche bene all'ambiente. Il mio assessorato non può che appoggiare ed elogiare questa iniziativa, sperando che trovi riscontro positivo anche nei salernitani e in quanti intenderanno usufruirne". Secondo l'Amministratore Unico di Salerno Mobilità, Massimiliano Giordano, sono molte le novità messe in campo per questo rilancio. "Gratuità del servizio durante tutto il periodo di Luci d'Artista, sei ciclo-stazioni (a breve nove) e semplificazione delle modalità di utilizzo: crediamo che questo sistema di bike sharing elettrico, così come rilanciato oggi, possa diventare un primo tassello di un nuovo sistema di mobilità urbana che veda anche la bicicletta come importante strumento a disposizione dei cittadini e dei turisti per i propri spostamenti. Proviamola, e diamo una mano a chi ci ha scommesso con coraggio". "Bicincentro - ha concluso il Ceo Helios spa Giovanni Ferro - è il nuovo servizio di bike sharing della città di Salerno. Io ed il mio staff crediamo vivamente che l'utilizzo di un mezzo non inquinante, come la bicicletta elettrica, per una mobilità sostenibile consenta di ridurre il traffico automobilistico privato ed allo stesso modo aumenta l'utilizzo dei mezzi di trasporto pubblici, offrendo una modalità di trasporto integrativo per quel tratto di percorso che separa la fermata del mezzo pubblico alla destinazione finale dell'utente. Inoltre, a mio avviso, si tratta di un servizio di cui può usufruire la città in generale e che promuove anche uno stile sano. Grazie a Bicincentro, da oggi in poi utilizzare la bicicletta elettrica in maniera condivisa a Salerno sarà più facile e divertente. Sono molte infatti le novità in questo re-start: 3 nuove ciclo-stazioni (Cittadella Giudiziaria - Mercatello - Stadio Arechi/Cinema), 50 nuove biciclette con pedalata assistita, sistema "Easy start, Easy go", sito Bicincentro.it, assistenza Apecar, 100 giorni gratis. Vorrei sottolineare che, oltre all'importanza dell'aver potenziato il parco biciclette e le ciclo-stazioni, è stato messo in piedi un accesso al servizio facilitato per l'utente, lo abbiamo chiamato "Easy start, easy go", proprio perché accedere al servizio è facile e comodo così come andare in biciletta. Grazie al nuovo sito www.bicincentro.it, infatti, il cittadino potrà abbonarsi comodamente dal suo device (pc o smartphone) e si vedrà recapitata all'indirizzo indicato la propria tessera Bicincentro. L'abbonato potrà anche consultare dal sito in tempo reale la disponibilità di biciclette in una determinata ciclo-stazione o anche la disponibilità di stalli liberi per il deposito".
 
   
Articolo contenuto in
  Cronaca  
SU SALERNO CITTA' POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE