Salerno Day, incontri e visite guidate per ricordare l'Operazione Avalanche
operazioneavalanche88
Fonti Foto
Salerno. Sabato 9 settembre, in occasione del 74° anniversario dell'Operazione "Avalanche", il Museo dello Sbarco e Salerno Capitale rimarrà aperto per l'intera giornata dalle ore 10 alle 13 e dalle 16.30 alle 20. L'ingresso sarà libero con visite guidate e proiezione di materiale documentale. Per l'occasione il Museo, nella sua nuova veste espositiva, presenterà i recenti reperti di cui è venuto in possesso, tra cui l'asta di cannone rinvenuta nel cantiere del Crescent e la divisa con documenti personali regalati al museo dalla figlia del maggiore americano del 504° Reggimento di fanteria paracadutisti dell'82ª Divisione Airborne, Maj Dom Beeson Dunham, morto il 17 settembre 1943 ad Altavilla Silentina, durante la lunga battaglia per la conquista di quota 424. Il Maggiore Dhunam è tra i più importanti eroi dell'Operation Avalanche e la sua divisa diventa uno dei reperti più interessanti del Museo salernitano. Sempre sabato 9 settembre, alle ore 21.15 in largo Santa Maria dei Barbuti, nel centro storico di Salerno, a conclusione della XXXII edizione della rassegna estiva di teatro "Barbuti Festival", andrà in scena il "Salerno Day", a cura di Eduardo Scotti. La cronaca del 1943 tra video, fotografie, musiche, testimonianze e film a 74 anni dallo Sbarco di Salerno, commentata da Andrea Carraro ed Eduardo Scotti. Direzione tecnica di Raffaele Sguazzo. Ci saranno anche gli interventi culturali a cura del Moa, Museo Operation Avalanche di Eboli. Il Salerno Day è dedicato alla memoria di Peppe Natella.
 
   
Articolo contenuto in
  Cultura  
SU MOSTRE E MUSEI POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE