Ambulanti a Salerno, De Luca: "Occorre pugno di ferro contro abusivi"
delucavincenzo33
Fonti Foto
Napoli. "La Regione Campania è all'avanguardia nelle politiche ambientalistiche e nella tutela del territorio". A dirlo è il Presidente Vincenzo De Luca nel corso dell'intervista rilasciata per "Lira TV". "Sfido chiunque a contraddirmi, - ha proseguito De Luca - perché siamo un modello per quanto riguarda la trasparenza e la legalità e di recente abbiamo sottoposto all'Anticorruzione le nostre leggi e le procedure di gara per i rifiuti e la gestione del ciclo delle acque. Non solo, intendiamo proporre 5 anni di carcere per chi realizza immobili abusivi, l'espulsione, sempre per 5 anni, delle imprese che realizzano lavori senza autorizzazione, la cancellazione dagli albi per chi collabora nei cantieri abusivi ed una struttura nazionale che si occupi delle demolizioni quando è necessario".
 
"Stiamo lavorando ad un piano per la tutela idrogeologica - ha annunciato il Governatore - anche se, ovviamente, non potrà risolvere i problemi di tutta la regione. Vorremmo impegnare tutti i lavoratori idraulico - forestali mentre per il settore sanitario è in atto un'opera di risanamento e trasparenza. Sono stati già approvati i bilanci dell'Asl di Napoli 1 e a Salerno si è svolto un concorso dedicato a 30 figure tra medici, infermieri e radiologi".
 
La giunta capitanata da De Luca, però, ha gli occhi aperti anche in altri settori "A Napoli, la prossima settimana, sarà aperto un nuovo cantiere della circumvesuviana. Vorrei chiarire una cosa. Il fatto che io governi la Regione significa anche che alcune abitudini che albergano a Napoli devono cambiare: mi riferisco a quei comitati che non perdono occasione per fare storie mentre abbiamo società miste che non prendono lo stipendio, lavoratori dei consorzi di bacino in condizioni di precariato e migliaia di altre situazioni complesse da risolvere per cui non possiamo perdere tempo con liste che fanno capo ad esponenti politici".
 
Al termine del suo intervento De Luca ha affrontato la delicata questione dell'abusivismo che sta interessando la città di Salerno nelle ultime settimane: "Nella città di Salerno abbiamo un'elevata concentrazione di extracomunitari abusivi che si dedicano all'ambulantato e che pretendono di esercitare la vendita di prodotti contraffatti in pieno centro. Anni fa, quando ero sindaco, stipulai un accordo con il rappresentante della comunità senegalese e realizzammo i mercatini di via Vinciprova, che in parte sono stati utilizzati. Oggi, però, abbiamo gruppi di delinquenti che pretendono di vendere dove e come vogliono i loro prodotti abusivi e che pertanto devono essere buttati fuori. Ho chiesto al Ministro degli Interni di affiancare le forze dell'ordine con altri agenti e mi auguro che finalmente qualcuno venga sbattuto in galera. Invito anche l'amministrazione comunale a non piegarsi minimamente a certe richieste illecite".
 
   
Articolo contenuto in
  Politica  
SU DALLA REGIONE POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE