Unisa, studenti e professori in visita ai poli culturali di Padula
unisa02
Fonti Foto
Padula. La città di Padula e la sua Certosa sono state protagoniste, lunedì 5 dicembre, di una visita didattica da parte di oltre un centinaio di persone tra studenti di Beni Culturali, dottorandi e docenti dell'Università degli Studi di Salerno. Il folto gruppo, partito da Fisciano, si è recato in visita al centro storico di Padula e al cenobio certosino per vedere di persona le attrattive del posto e conoscere le potenzialità del territorio. L'iniziativa, nata dall'intesa tra l'Università di Salerno, la società cooperativa "Nova Civitas", l'associazione "Amici del Presepio" di Padula e l'associazione Internazionale "Joe Petrosino", ha avuto la partecipazione del professor Carmine Pinto, del professor Marcello Ravveduto, della professoressa Rosa Giulio e del regista Aldo Di Russo i quali hanno illustrato le peculiarità dell'offerta padulese e del territorio valdianese ed hanno evidenziato le possibilità di sviluppo nel campo museale, attraverso la ricerca di fonti storiche, la cooperazione tra team di sviluppo, la multimedialità e la creazione di contenuti interdisciplinari. Molta soddisfazione è stata manifestata dagli studenti e dai ricercatori che hanno potuto così trascorrere la mattinata visitando il Museo Civico Multimediale, le opere presepiali esposte nel convento di San Agostino e San Nicola de Domnis e la casa museo "Joe Petrosino" mentre, nel pomeriggio, la visita si è conclusa nella Certosa di San Lorenzo.
 
   
Articolo contenuto in
  Scuola  
SU UNIVERSITA' POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE