Università, attesi 50 giovani per la Summer School dell'Elsa Salerno
comune16
Fonti Foto
Salerno. Il prossimo 3 luglio alle ore 17 gli assessori comunali Loffredo, Caramanno, De Luca e Giordano accoglieranno presso il Salone dei Marmi del Palazzo di Città di Salerno circa 50 giovani provenienti da ogni parte d'Europa e non solo, che fino al 9 luglio seguiranno a Salerno la Summer School in Diritto internazionale ed europeo dell'ambiente organizzata dall'Elsa Salerno (European Law Students' Association). Sarà una settimana di incontri, corsi e workshop durante la quale gli studenti si confronteranno sulle principali tematiche al centro del diritto ambientale attuale. Partner accademico dell'iniziativa sarà la cattedra Jean Monnet Healthy (European Health, Environmental and Food Safety Law) e l'osservatorio Odubsa (Diritti Umani, bioetica e Salute) entrambi diretti dalla proofessoressa Stefania Negri (Università degli studi di Salerno) alla quale è affidata la direzione scientifica del corso. Il programma didattico, della durata complessiva di 20 ore, avrà ad oggetto una pluralità di tematiche ambientali attraverso l'analisi normativa, giurisprudenziale e dottrinale, coniugando l'esame degli aspetti teorici con quello di casi pratici. Special focus dell'edizione 2017 sarà il tema Health&Environment, che si propone di affrontare quelle che costituiscono le correnti minacce al cosiddetto diritto all'ambiente salubre. Workshop ed attività pratiche completeranno le lezioni teoriche ed un ricco calendario di eventi coinvolgerà i partecipanti a scoprire i tesori della città di Salerno. Il corso, destinato a studenti, laureati, dottorandi, avvocati ed altri operatori giuridici dei settori ambientale e sanitario, beneficia del patrocinio del Dipartimento di Scienze giuridiche dell'Università di Salerno e della collaborazione scientifica della School of Law della Queen Mary University of London, del Centre d'Etudes et de Recherches Internationales et Communautaires dell'Université Aix-Marseille, dell'Instituto Universitario de Estudios Europeos "Salvador de Madariaga" dell'Universidad de La Coruña, dell'associazione Giuristi per l'Ambiente di Salerno, di Greepeace Italia onlus Gl Salerno. Il collegio dei docenti sarà composto da accademici italiani e stranieri, esperti di diritto ambientale di fama internazionale: Malgosia Fitzmaurice (Queen Mary University of London), Makane Moise Mbengue(Università di Ginevra), Pia Acconci (Università di Teramo), Gabriela Alexandra Oanta (Università di La Coruna), Riccardo Pavoni (Università di Siena), Sandrine Maljean-Dubois (Università di Aix-Marseille), Laura Movilla(Università di Vigo). La conferenza di apertura su "The contribution of International Courts and Tribunals to the protection of the environment and Health" si terrà nella mattinata del 3 luglio, alle ore 10.00, presso l'Aula dei consigli dell'Università degli Studi di Salerno.
 
   
Articolo contenuto in
  Scuola  
SU UNIVERSITA' POTREBBERO INTERESSARTI
   
AGGIUNGI UN COMMENTO O SCRIVICI A redazione@irno.it
 
SEGUICI SU FACEBOOK E NON PERDERTI LE ULTIME NOTIZIE