Maltempo in Campania, in ginocchio Costiera Amalfitana e Cilento
Salerno News
Fonti Foto
S
alerno. Continuano i disagi e i danni causati dal maltempo in tutto il territorio salernitano. Danni forti anche al cimitero cittadino, alberi sradicati ovunque, frane dei terrapieni, alberi spezzati e caduti al Lungomare, tombini otturati e strade allagate sotto l'occhio di tutti. La Protezione civile della Regione Campania sta monitorando le situazioni critiche in tutto il territorio e sta coordinando tecnici e volontari nelle numerose aree interessate da fenomeni di dissesto idrogeologico. Fortunatamente, non vengono segnalati feriti, ma i vigili del fuoco stanno provvedendo a fare evacuare i cittadini delle zone colpite. A Sarno, dopo il cedimento di un lastrone di breccia cementato, sono state evacuate 5 famiglie. In Costiera Amalfitana il forte maltempo ha provocato una frana a Ravello, esondazioni critiche a Cetara e pericolosi innalzamenti del torrente Dragone ad Atrani. A Ravello viene tenuta sotto osservazione la frana avvenuta in via della Repubblica, a Scala ed Atrani si monitorano invece le condizioni del torrente Dragone. Il sindaco del Comune di Valle, Luciano De Rosa, ha firmato un'ordinanza per invitare i cittadini a non sostare nei piani bassi degli edifici e ha liberato via dei Dogi in via precauzionale. Danni per il maltempo anche nel Vallo di Diano, nel Golfo di Policastro e nel Cilento. I forti temporali accompagnati da violente raffiche di vento hanno portato decine di alberi a spezzarsi e cadere rovinosamente, per fortuna senza provocare feriti, tetti di abitazioni scoperchiati, allagamenti stradali e smottamenti di terreni.
 
   
Articolo contenuto in
  Cronaca  
SU COSTA D'AMALFI POTREBBERO INTERESSARTI