Coronavirus, Lambiase: "Mascherine di qualità modesta e costo esagerato"live
Salerno News
Fonti Foto
S
alerno. Il consigliere comunale di "Salerno di Tutti" Giampaolo Lambiase prova a fare il punto della situazione sulla disponibilità delle mascherine in città. "La paura del Virus ha dato il via ad una corsa ad accaparrarsi le mascherine, ma non tutte quelle in commercio sono efficaci contro il Covid-19. Alcuni esperti affermano che "le mascherine da chirurgo non servono a nulla contro il Coronavirus, molte persone le usano per strada o sui mezzi pubblici ma non proteggono". Numerosi specialisti ritengono che le uniche che andrebbero usate e cambiate dopo averle indossate per una giornata, sono quelle con il marchio FFP2 o FFP3 non andrebbero sprecate se non è necessario e andrebbero lasciate agli operatori sanitari. Nei giorni passati all'ingresso delle farmacie appariva il cartello mascherine esaurite". "Da qualche giorno - facconta Lambiase - pare che i farmacisti si siano riforniti. Ho provato ad acquistarle, perché dal primo giorno di emergenza, per uscire, sono stato costretto ad indossarne alcune fatte in casa. Entrai in una farmacia, mi informai di qualità e costo, e mi fu risposto che le uniche disponibili erano mascherine monouso FFP2 al prezzo di 12 euro ognuna. Ne acquistai una sola, però decisi di provare con altre farmacie per confrontare i prezzi. Mentre un'altra farmacia esponeva il solito cartello, nella terza ho acquistato una mascherina FFP2 al prezzo di 7 euro. A mio giudizio, tutte e due le mascherine sono di facile produzione in serie, di qualità modesta e di costo esagerato". "E' legittima una domanda - chiede il consigliere - una persona che per lavoro esce di casa ogni giorno, sarà costretto a spendere oltre 250 euro al mese per proteggere la sua salute e quella degli altri? Quanti potranno permetterselo? E se il governatore De Luca decidesse, come succede a Milano, di estendere l'obbligo della mascherina a chiunque esca di casa, chi le fornirà alla stragrande maggioranza dei cittadini che non ha possibilità di acquistarle? La Regione o il Comune, come succede in altri luoghi? Sono convinto che non siano i farmacisti, ma i produttori o i fornitori che speculano in un momento di grave e drammatica emergenza sanitaria, sociale ed economica. A mio parere, dovrebbero essere i farmacisti a denunciare alle Autorità competenti il problema, e rifiutarsi di porre in commercio le mascherine a tale prezzo. Ho segnalato la questione al Sindaco di Salerno. Mi ha assicurato che se ne sarebbe fatto carico".
 
   
Articolo contenuto in
  Cronaca  
SU SALERNO CITTA' POTREBBERO INTERESSARTI