Campania, De Luca: "Volevo chiudere tutto, il Governo ha perso 2 mesi"live
Salerno News
Fonti Foto
N
apoli. "Noi volevamo chiudere tutto a ottobre per un mese, la nostra posizione era questa. Il governo ha fatto una scelta diversa. Una scelta totalmente sbagliata perché il contagio non aumenta in maniera lineare ma esponenziale. Questa scelta ha fatto perdere due mesi preziosi dove c'è stato un incremento drammatico di contagi e decessi". Lo ha dichiarato il presidente della Campania Vincenzo De Luca nel consueto appuntamento settimanale con la stampa. Il governatore ha attaccato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina per non aver anticipato i provvedimenti che avrebbero consentito di mettere in sciurezza la Campania. Da qui un affondo al Comune di Napoli e al sindaco Luigi De Magistris che in estate ha preso decisioni «in contrasto con le decisioni della Regione sugli assembramenti e la movida: "Abbiamo alle spalle - ha detto De Luca - una settimana di grande confusione, di attacchi, sciacallaggi e strumentalizzazioni indegne. Le immagini del lungomare strapieno di Napoli motivano non una zona rossa ma una zona stra-rossa. Lo avrebbe dovuto decidere chi era in giro per televisioni. Giugliano, Pozzuoli, Aversa, Salerno, Castellammare, invece, hanno chiuso zone e preso decisioni per bloccare mobilità e il contagio e chi girava per le televisioni per farsi un po' di pubblicità".
 
   
Articolo contenuto in
  Politica  
SU REGIONE POTREBBERO INTERESSARTI