Spettacoli, "Roma Caput Mundi" di Gaetano Stella approda in Germania
stellagaetano39
Fonti Foto
S
alerno. L'Istituto Nazionale di Cultura di Wolfsburg, la cittadina a nord della Germania, ha scelto il regista salernitano Gaetano Stella ed il suo spettacolo "Roma Caput Mundi" per festeggiare, il prossimo 9 Novembre alle ore 18.00, la comunità di italiani che vive lì. Wolfsburg, patria della nota azienda automobilistica Volkswagen, ha visto negli anni dell'apertura della fabbrica un arrivo massiccio di italiani che hanno iniziato a lavorare alla produzione delle autovetture, fino a trasferirsi definitivamente con le loro famiglie e a vivere ancora lì, oggi con i loro figli e nipoti. "L'Istituto Nazionale di Cultura - ha spiegato Stella - mi aveva contattato per farmi scrivere e mettere in scena una rievocazione storica proprio sull'apertura di questa importante azienda e sull'arrivo dei tanti italiani che hanno lasciato le loro terre per trovare lavoro e fortuna in Germania. Ma, visti i tempi stretti, alla fine la messa in scena di questa rievocazione storica, che sto già scrivendo, è stata rimandata al mese di Novembre 2015. Nel frattempo però - ha proseguito Stella - il funzionario dell'Istituto, che aveva visto un paio di anni fa al Teatro Sistina di Roma il musical "Roma Caput Mundi", mi ha detto che assolutamente quest'anno dovevo portare questo spettacolo nella loro città, perché questo spettacolo non solo racconta la storia di Roma ma anche l'orgoglio degli italiani e dell'Italia e quindi secondo lui è un bell'omaggio ai nostri concittadini che vivono in Germania". Lo spettacolo, che nasce da un'idea di Elena Parmense che ha voluto e commissionato a Marco e Massimo Grieco la scrittura e le musiche dell'opera, sarà messo in scena nel principale teatro della cittadina tedesca. Una struttura di 1300 posti dove già da 15 giorni è stato registrato il tutto esaurito. Diretti da Gaetano Stella, i protagonisti di questo spettacolo saranno Alessandro Caiazza, Serena Stella, Tommaso Fichele, Francesco Criscuolo, Annarita Vitolo, Nicola Pezone, Manuel Mascolo, Roberta Andreozzi, Carmine De Luca e il Professional Ballet di Pina Testa con le coreografie di Marco Sellati. A loro il compito di raccontare la storia di Roma e la sua grandezza, grazie anche ad uno straordinario supporto di immagini che mostreranno il Colosseo di ieri e quello di oggi, la Cappella Sistina e tutti gli altri monumenti capitolini. Immagini proiettate con una nuova tecnica che porterà lo spettatore ad entrare con gli attori all'interno di questi monumenti e a viverli in prima persona.
 
   
Articolo contenuto in
  Territorio  
SU SPETTACOLI E CONCERTI POTREBBERO INTERESSARTI