Parco Urbano dell'Irno, rilasciati 10 esemplari di pipistrelli
pipistrello76
Fonti Foto
P
ellezzano. Nell'aula consiliare del Comune, si è tenuta l'iniziativa "Una vita a testa in giù", che ha visto protagonista il Parco Urbano dell'Irno. Organizzata dall' Enpa (Ente Nazionale Protezione Animali) il giorno 27 Agosto, alla presenza della Presidente Provinciale Manuela Zambrano e delle guardie zoofile, la manifestazione ha registrato un'ottima partecipazione di pubblico a dispetto del grande caldo. Il convegno è servito innanzitutto per far conoscere la reale importanza, anche in termini di biodiversità, dei pipistrelli nei nostri territori ed in particolare nel Parco Urbano dell'Irno. A fornire le giuste risposte sul tema, la conferenza del Professor Danilo Russo, docente dell'Università Federico II di Napoli ed esperto internazionale di chirotteri (nome scientifico dei pipistrelli) e della Guardia Zoofila Luana Oliva, che ha curato i pipistrelli poi rilasciati nel Parco. "Queste manifestazioni hanno un valore che va oltre il semplice rilascio di animali nel loro habitat naturale. Auspichiamo che questo sia solo il primo passo di una reale e concreta collaborazione con l'Enpa" - ha dichiarato l'Assessore all'Ambiente del Comune di Pellezzano Antonella Aliberti, che ha portato i saluti del Sindaco di Pellezzano nonché Presidente del Parco Giuseppe Pisapia. "Tali iniziative dovrebbero essere svolte anche in presenza dei ragazzi delle scuole del nostro territorio per far comprendere il valore della biodiversità e per far conoscere questa bella realtà che è il Parco Urbano dell'Irno" ha dichiarato inoltre Giuseppe Giordano, consigliere del Comune di Baronissi, delegato al Parco. Dopo il convegno tenutosi al Comune, in cui il Professor Russo ha illustrato le dinamiche di vita e l'utilità dei pipistrelli, esseri che per anni sono stati considerati una "minaccia", ci si è spostati nel Parco dove, in una bat box posta su un albero ad alto fusto, sono stati rilasciati dieci esemplari di pipistrelli che da soli cominceranno ad integrarsi con l'ambiente circostante e vivranno in un territorio per loro ospitale, in quanto il Parco Urbano dell'Irno è Zps (Zona di protezione speciale della rete Natura 2000 della Comunità Europea). "Il Parco Urbano dell'Irno sarà promotore di varie iniziative di questo genere ed è aperto a tutte le proposte di associazioni che intendono fornire un reale supporto per la sua crescita e per la sua fruibilità" hanno dichiarato congiuntamente i rappresentanti dei comuni di Pellezzano e Baronissi.
 
 
   
Articolo contenuto in
  Territorio  
SU FEDE E TRADIZIONI POTREBBERO INTERESSARTI